Giornata della Memoria per non dimenticare mai le vittime del Lavoro, del Dovere e del Volontariato – Carosino 4 maggio 2018

Venerdì 4 maggio la “Fanfara del Liceo Archita” ha partecipato all’inaugurazione, a Carosino, del monumento ai caduti sul lavoro, un evento organizzato dal “Comitato 12 Giugno” di Taranto, dalla federazione “Maestri del lavoro d’Italia”, dall’Associazione Nazionale Combattenti sez. di Carosino in collaborazione con l’Associazione Nazionale Bersaglieri della Provincia di Taranto.

Si tratta dell’ottavo monumento dedicato alle vittime del lavoro, del dovere e del volontariato dopo quelli realizzati nel 2015 a Taranto (nella borgata di Talsano), nel 2016 a Martina Franca, Mesagne e Torchiarolo e nel 2017 a Grottaglie, Andria e Corato.

Per una tragica coincidenza, dodici anni dopo, nella stessa data è morto, dopo quattro giorni di agonia, Alessandro Morricella, 35enne operaio dell’Ilva di Taranto che fu investito da una violenta fiammata mista a ghisa incandescente sprigionata dall’altoforno 2 dello stabilimento siderurgico. Nell’ambito della manifestazione è stata celebrata una messa nella chiesa Madonna delle Grazie, celebrata da don Filippo Durso. A seguire un corteo, partito da piazza Vittorio Emanuele, ha raggiunto il cimitero, dove è stato scoperto il monumento e deposta una corona d’alloro alla presenza dell’arcivescovo di Taranto Filippo Santoro, del prefetto Donato Cafagna, del sindaco di Carosino Arcangelo Sapio e del presidente del “Comitato 12 Giugno”, Cosimo Semeraro e di tante altre autorità intervenute.

Donatella Stasi